GOLDEGG | Perchtenlauf (corteo di maschere) | 01|01|20

Dopo 8 ore di viaggio in auto partendo da Urnasch in Svizzera passando per la bassa Germania raggiungo l’Austria o meglio il paese di Goldeggè un comune austriaco nel distretto di Sankt johan im Pongau nel Salisburghese.

In questo paesello austriaco il primo gennaio di ogni anno si svolge il corteo di Perchten (ovvero maschere). Numerose le maschere presenti tra cui i famosi Krampusse, orso con domatore, l’uomo albero, I re magi, le brutte Hexen (streghe) e le maschere con grandi cappelli che raffigurano scene di vita rurale e portano numerosi specchi che riflettono luce e sole.

Queste ultime, durante il corteo, svolgono un inchino rituale rivolto alla natura per richiamare tempi nuovi e più propizi e lasciare alle spalle il freddo inverno.

Quest’anno il corteo si è svolto alla sera e le condizioni meteo non erano di certo favorevoli per una buona documentazione fotografica.

Raccomando la presenza in quanto le maschere di Krampusse presenti sono le più originali che potete trovare e l’atmosfera generale è molto carina, intima e ospitale.

fotografie di Manuel Schiavi e Amrit Kaur.

URNÄSCH | Silvesterklaus | 31|12|19

Urnäsch, Appenzello Esterno, (CH) è un comune svizzero di 2 271 abitanti del Canton Appenzello Esterno.

In questo piccolo borgo, ogni anno, il 31 Dicembre e il 13 Gennaio (vigilia di Capodanno secondo il calendario giuliano)  si svolge da circa 200 anni il Silvesterklaus.

Alcune maschere, tipiche del folclore invernale di questa zona, note come Schell o Schellechläuse escono per una questua nelle varie case e frazioni del paese cantando un tipo di jodel senza parole per augurare un buon anno.

Ci sono tre gruppi di mascherati: gli Schöne (belli che indossano grandi cappelli decorati con scene di vita rurale), i Wüeschti (brutti che indossano maschere animalesche di cartapesta) e i Schö-Wüeschti (meno brutti noti anche come uomini albero perché vestiti di muschio rami e corteccia). 

La mia bellissima ragazza Amrit (della quale vedete una foto nella galleria) mi ha accompagnato in questa gita fuori porta.

Allego un video girato da me un po’ di anni fa sempre ad Urnäsch.

fotografie di Manuel Schiavi.

SAPPADA | Sfilata dei Rollate | Giovedì Grasso 20|02|20

Sappada, Friuli-Venezia Giulia, Udine, (IT); Plodn in sappadino, Bladen in tedesco, Sapade in friulano, Sapada in ladino. Sorge ad un’altitudine di 1245 m nell’estremità nord-orientale delle Dolomiti tra Cadore e Carnia al confine tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Al giovedì grasso si svolge la tradizionale sfilata dei Rollate. 

Il Ròllate (róllat in sappadino) è una maschera tipica del carnevale di Sappada . Il Rollate Indossa una pelliccia scura di montone e una maschera intagliata nel legno. Questa maschera rappresenta il volto di un uomo maturo molto autoritario e incute timore.

Il nome Rollate prende il nome dalle rolln, campanacci a forma di sfera legate alla vita che vengono fatte suonare durante il corteo che si snoda nelle varie frazioni del paese. Il suono “rotondo” di questo campanaccio da ritmo al rito stesso.

I Rollate vengono preceduti da un folto gruppo di giovani pagliacci (pajazn) maschere simili ad arlecchini con un tipico capello conico multicolore simili ad altri carnevali austriaci. 

Fotografie di Manuel Schiavi.

VALTORTA | Carnevale ambrosiano | 20|02|10

Valtorta, Lombardia, Bergamo (IT); Altòrta in dialetto bergamasco è un comune italiano di 266 abitanti situato in Val Stabina, laterale dell’Alta Val Brembana, dista circa 50 chilometri a nord-ovest dal capoluogo orobico.

A Valtorta ogni anni si celebra il tradizionale Carnevale ambrosiano. Diverse le maschere presenti. Alcune maschere sono intagliate nel legno e hanno varie dimensioni. Altre maschere, invece, sono fatte di cartapesta o stoffa. Il gruppo dei Furchetì (diavoli simili ai Krampus) apre il corteo insieme al Vecio (vecchio) che con una campana annuncia l’inizio del Carnevale. Tutte le maschere vengono poi seguite dal “bandì”, un gruppo di suonatori e cantori. Altre Maschere dei Belli e dei Brutti animano questo corteo che termina con il rogo del Carnevale nella piazza centrale del piccolo paese a tarda serata.

Fotografie di Manuel Schiavi.

Allego un bel video dei Furchetì o diavoletti che danzano e saltano attorno al fuoco al raduno delle maschere di Dossena il 01|02|20.